♥Fatti conoscere♥Unisciti ai miei lettori♥Se vuoi lascia un commento e ti risponderò con piacere♥

domenica 17 marzo 2013

Maiale con gratin di patate

Lombo di maiale con gratin di patate





Il protagonista di oggi è il maiale, ma anche il latte, utilizzato per questo secondo, completo di contorno.


Il latte è un grande amico in cucina, un alimento sano e completo, base di tante ricette classiche.

Capace anche di offrire alla cucina insoliti spunti per nuovi sapori, come ingrediente di base, come tocco in più, come correttore di gusto.

In questo caso, con la sua dolcezza, tempera il gusto dell’aglio ed è un formidabile aiuto quando l’arrosto ha troppo sapore.


I vari tipi di latte
Fresco pastorizzato
Viene sottoposto a un trattamento termico leggero (76°), per garantirne igienicità e conservabilità, che non ne intacca il gusto.

A lunga conservazione
Viene sterilizzato a una temperatura di circa 135°, che elimina germi e flora batterica, con conseguente perdita di una piccola percentuale di vitamine e proteine. Il più diffuso è l'UHT (ultra high temperature), scaldato per pochi secondi e subito imbottigliato.

Con aggiunta di fermenti lattici
E’ un latte intero fresco pastorizzato, che non va scaldato oltre i 45°, per non danneggiare i fermenti lattici.

Delattosato
E’ un late dietetico, il cui zucchero naturale, il lattosio, di lunga digestione, è stato in larga misura trasformato in 2 zuccheri subito assorbibili.
È indicato per chi non è in grado di digerire la quantità di lattosio presente nel latte comune.

mungitura del latte






Una piccola informazione che ho trovato e che mi piace inserire in questo post:

la mungitura e la vendita del latte sono state a lungo compiti femminili.

Qui a lato: un’incisione del XV secolo, dove vi è rappresentata per l’appunto una donna intenta a mungere il latte.






Dopo aver illustrato i vari tipi di latte e aggiunto anche una piccola nota informativa del tempo che fu, come al solito…

☺ vediamo la ricetta ☺ :

Dosi per 4 persone:

800 gr di lombo di maiale
lt 1,5 di latte
farina
una cipolla
una costola di sedano
una carota
uno spicchio di aglio
un rametto di rosmarino
una foglia di alloro
qualche gambo di prezzemolo
50 gr di pancetta
30 gr di burro
un cucchiaio di olio di oliva
sale e pepe

Per il gratin di patate:

un kg di patate
1.2 dl di latte
3 di di panna fresca
2 uova
50 g di parmigiano grattugiato
30 g di burro
un pizzico di noce moscata
sale e pepe

Preparazione:

Tritate l’aglio, il rosmarino e la pancetta e steccatevi il lombo.

Legatelo con lo spago da cucina, infarinatelo e fatelo rosolare con l’olio e il burro.

Aggiungete la cipolla, il sedano e la carota tritati, l’alloro e i gambi di prezzemolo e regolate di sale e pepe.

Dopo qualche minuto versate il latte bollente sull’arrosto.

Cuocete a fuoco basso, con il coperchio, per circa un’ora e mezza.

Preparate il gratin di patate:

imburrate una pirofila e disponetevi in due strati le patate affettate sottili e condite con sale, pepe, formaggio e noce moscata.

Sbattete le uova con 2 cucchiai di latte freddo e incorporatevi il latte rimasto ben caldo e la panna.

Versate sulle patate e distribuite in superficie il burro diviso in fiocchetti.

Cuocete in forno già caldo a 200° per 45 minuti.

E per finire:

Fate riposare l’arrosto per 10 minuti, slegatelo e affettatelo.

Eliminate dal fondo il prezzemolo e l’alloro e, se volete, passatelo al setaccio, scaldatelo e versatelo sul lombo e servite con il gratin di patate.

OrologioPreparazione: 30 minuti - Cottura: 1 ora e 45'
Difficoltà : FACILE

Et voilà, come si presenta questo appetitoso maiale con gratin di patate:


Lombo di maiale con gratin di patate

Sperando vi sia piaciuta la ricetta e i piccoli aneddoti….
come sempre vi auguro …

☺ Buon Appetito ☺ by Annaemy-NSC

8 commenti:

  1. un secondo davvero splendido bravissima a presto simmy

    RispondiElimina
  2. Tu speri che mi sia piaciuta la ricetta?
    Ma è da acquolina in bocca!!!
    A parte che è un secondo che adoro, ma tutti questi aneddoti sul latte non li conoscevo!
    Ad esempio il latte versato sull'arrosto all'inizio della preparazione è bollente...interessante!
    Io il latte solitamente lo utilizzo freddo!
    Poi non avevo mai pensato di mischiarlo alle uova sbattute, che idea fantastica!
    La copierò anche per delle frittate più light e corpose!
    Infine non sapevo che fosse un lavoro femminile quello della mungitura, nel passato. Il fatto che fossero le donne a farlo credo sia per la sensibilità che possono avere con il tatto!

    Ottimo post cara, come sempre ricco di curiosità e di preparazioni gustosissime!


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Melangy, sono contenta che ti sia piaciuta la mia ricetta e le curiosità aggiuntive :-)
      Troppo gentile, ciao e un abbraccio :-)

      Elimina
  3. Complimenti, veramente una ricettina deliziosa!!! :o)
    Buona serata, Lory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molte grazie e buona serata anche a te :-)

      Elimina
  4. Che bontà questa ricetta!! Da provare assolutamente *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristina, provala e poi mi farai sapere :-)

      Elimina

Vi ringrazio di essere qui e risponderò con piacere ai vostri commenti ♥
Sarò felice di ricambiare la visita ♥
Annaemy

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...